Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
Palazzo Barberini. L'architettura ritrovata
  • Palazzo Barberini. L'architettura ritrovata

Palazzo Barberini. L'architettura ritrovata

50,00 €
Tasse escluse

a cura di Laura Caterina Cherubini

ISBN: 9788880829225

Quantità

Contributi di Claudia Anderlucci-Barbara Antonuzi-Alessandro Spila, Adriano Caputo, Laura Caterina Cherubini, Eugenio Cimino, Michele De Lucchi, Maria Gabriella De Monte, Emilio Farina, Antonino Gallo Curcio, Francesca Maletto, Pio Pediconi, Antonio Fiore-Marco Majorano-Giuseppe Pappalardi-Giacomo Pepe-Gianni Pisculli-Michele Pisculli.

 

La riapertura di Palazzo Barberini recupera per il pubblico la sua antica accezione di Luogo dell’Arte per l’Arte, non una cornice né un contenitore di opere, ma uno spazio architettonico nel quale la dinamicità del barocco si declina nella sua vocazione di museo, incontrando l’esposizione di dipinti e capolavori della pittura italiana del XVI e XVII secolo: una residenza-gioiello per la valorizzazione del patrimonio artistico esposto.

Di qui la complessità del restauro che, in oltre due anni di lavoro, ha impegnato il Ministero per i Beni e le Attività culturali nelle sue sfaccettate competenze – dalla Soprintendenza Beni Architettonici e Paesaggistici per il Comune di Roma alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio insieme con la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il polo Museale della Città di Roma ed ha coinvolto le diverse professionalità impegnate in un cantiere sempre aperto a fornire spunti di riflessione e motivi di rinnovato interesse per questo organismo architettonico sede della Galleria Nazionale d’Arte Antica.

Una sfida importante che ha seguito un percorso coraggioso nelle scelte, mai arbitrarie, che hanno invece contemperato diverse esigenze, adottando, ad esempio, soluzioni cromatiche per le pareti delle sale del piano terra che consentissero una rilettura in chiave contemporanea degli antichi paramenti in staffa. Nel dettaglio, ogni singola superficie è stata trattata alla stregua di un affresco, nel rispetto dell’equilibrio igrometrico così come per quello cromatico e dell’uso originale della luce barocca, capace di affermare la pienezza delle forme sui volumi.

Il percorso di lavoro, puntualmente documentato e di cui il presente volume costituisce la testimonianza, si basa su una rigorosa metodologia d’approccio le cui soluzioni rispondono alla necessità dell’incontro tra la struttura antica ed il suo uso rinnovato. Così il volume raccoglie i saggi di consulenti, tecnici e operatori, oltre a quelli dei funzionari della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Comune di Roma, che non dimenticano tuttavia le voci, seppur indirette, della laboriosa operatività delle maestranze italiane, capaci di attingere alle proprie conoscenze storiche anche in tema di produzione dei materiali originali – stoffe, rivestimenti, manifatture. Ancora una volta si apprezza la professionalità di maestranze specializzate, la cui sapienza e conoscenza sono note in tutto il mondo.

Le immagini della pubblicazione e il video allegato di Pappi Corsicato ben documentano il fervore che ha contraddistinto l’esecuzione dei lavori talché sono stati consegnati cinque mesi. L’intervento conservativo del palazzo nell’immediato proseguirà con il restauro della facciata e l’allestimento della serra. Per il futuro si proseguirà alla riqualificazione degli ambienti del secondo piano e dell’appartamento di Cornelia Costanza Barberini.

(dalla presentazione di Federica Galloni)

Scheda tecnica

Pagine
292
Anno di pubblicazione
2010
Formato
24x30 ril. con sovraccoperta
Illustrazioni
a colori

Potrebbe anche piacerti