Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
Città e nuovi borghi. Urbanistica dell'Ottocento nel Mezzogiorno italiano
  • Città e nuovi borghi. Urbanistica dell'Ottocento nel Mezzogiorno italiano

Città e nuovi borghi. Urbanistica dell'Ottocento nel Mezzogiorno italiano

15,00 €
Tasse escluse

Gregorio Angelini - Giuseppe Carlone

ISBN: 9788867171682

Quantità

 

Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)

 

Politiche per le spedizioni (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)

 

Politiche per i resi merce (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)

Presentazione di Dino Borri.

 

La ricostruzione della vicenda della città italiana nel regno di Napoli nel secolo XIX genera esiti sorprendenti per l’atipicità dei metodi di governo e progettuali applicati a quella città, in singolare e fertile dialogo, sia dai vertici politici – arroccati nella capitale centrale come nelle ‘vicarie’ di questa sparse nel territorio, a quel tempo più vasto in Italia – che dalle comunità locali. Il “benessere della città”, “la sicurezza e il comodo degli abitanti, la regolarità e la decenza delle strade esistenti e da aprirsi, l’abbellimento e il decoro dell’architettura tanto pubblica che privata, e la salubrità dell’aria”, ispirate dai “progressi che la scienza e le arti abbiano recato”, appaiono come finalità essenziali di una governance urbana di tipo tardo-aristocratico, che sembra tuttavia capace di ancorarsi a una persistente tradizione culturale e di paesaggio e di perseguire moodelli socialmente e funzionalmente integrati, spesso così generando elevata qualità degli interventi su quanto già esiste e delle nuove realizzazioni.

Scheda tecnica

Pagine
224
Anno di pubblicazione
2015
Formato
17x24, brossura con alette

Potrebbe anche piacerti