Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
Incroci
  • Incroci

Incroci n. 23

10,00 €
Tasse escluse

n. 23 (gennaio-giugno 2011)

ISBN: 9788880829539

Quantità

In questo numero diversi contributi sul genere del "poema" come forma di poesia che si rifiuta al frammentismo intimistico di matrice novecentesca, per il rilancio della scrittura come "impegno" e assunzione di responsabilità: in questa direzione vanno sia i versi inediti di Lino Angiuli (Passio. Appunti poetici per un romanzo andato a male), Gianni D’Elia (Noi poeti senza un Paese) e Hugo Guitièrrez Vega (Ambasciatori di poesia), sia le scritture satiriche di Mariana Scavo (Teresa all’Inferno) e Daniel Argiolas (Doppio tramonto). Nella sezione più sperimentale di «Incroci» troviamo, in un sapiente lavorio monocromatico, i ritratti dedicati da Guadagnuolo agli "intellettuali politici" che hanno contribuito alla costruzione dell’Unione Europea e un omaggio ai novant’anni della poetessa e pittrice Adriana Notte.

La parte centrale è occupata dagli atti di una tavola rotonda sul rapporto fra politica e cultura che ha visto la partecipazione di Nichi Vendola, dei tre direttori di «Incroci» e di diversi altri intellettuali pugliesi («il classico tema dell’engagement, come si vede – si legge nell’Editoriale – che non vogliamo ridurre, tuttavia, a una mera questione di contenuto civile, con i connessi rischi di eteronomia dell’arte: aggiornando i linguaggi, dovremmo dire che vigiliamo affinché l’"agenda della letteratura" non sia dettata dalla schermaglia partitica»). Prima delle consuete schede di recensione, il numero è completato dagli articoli di Guido Oldani (Per una poesia civile nell’età del Realismo Terminale), Giovanni Turi (Le stagioni dell’animo e quelle dell’impegno in Cesare Pavese), Domenico Ribatti (Libertà di scrivere) e Sergio D’Amaro (In riva all’infinito. Un giorno al mare con Saba, Ungaretti, Montale e Carlo Levi), quasi tutti incentrati sul tema dell’impegno della letteratura.

Scheda tecnica

Pagine
140
Anno di pubblicazione
2011
Formato
17x24