Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
Il Palazzo dell’Acquedotto Pugliese
  • Il Palazzo dell’Acquedotto Pugliese

Il Palazzo dell’Acquedotto Pugliese nell’architettura italiana del Novecento

20,00 €
Tasse escluse

a cura di Emanuela Angiuli, Gian Paolo Consoli, Fabio Mangone

Contributi di Mimma Gattulli, Giuseppe Carlone, Ornella Selvafolta, Gian Paolo Consoli, Antonio Labalestra, Valentina Castagnolo, Matteo Fochessati, Gianni Franzone, Rossana Carullo.

Quantità

Il Palazzo dell’Acquedotto Pugliese a Bari è un’opera eccezionale da diversi punti di vista: rappresenta infatti il compimento della straordinaria impresa di portare l’acqua alla “sitibonda” Puglia, ma è anche architettura fondamentale nell’immagine della città e del suo sviluppo, dotata di una sua particolare forza estetica: sia per l’immaginifico stile neoromanico delle sue facciate, sia per i suoi originalissimi interni, creati dalla formidabile inventiva dell’artista romano Duilio Cambellotti.

Questo volume vuole raccontarlo nella sua complessità: la storia della sua costruzione inserita nella vicenda dell’acquedotto e dello sviluppo della città; l’architettura raccontata nel suo farsi e spiegata anche attraverso la narrazione del percorso formativo e professionale del suo architetto Cesare Brunetti e della vicenda della riscoperta del romanico; la decorazione esaminata sia nei riferimenti storici delle facciate, sia nello sviluppo strabiliante dei suoi interni simbolicamente dominati dal tema dell’acqua, negli affreschi, come nei fregi e nell’arredamento.

Scheda tecnica

Pagine
220
Anno di pubblicazione
2019
Formato
24x28, brossura con alette
Argomento
Monumenti
Illustrazioni
a colori
Edizione
brossura con alette

Potrebbe anche piacerti