Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
Castel del Monte. Un castello medievale
  • Castel del Monte. Un castello medievale

Castel del Monte. Un castello medievale

40,00 €
Tasse escluse

a cura di Raffaele Licinio

ISBN: 9788880824565

Quantità

 

Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)

 

Politiche per le spedizioni (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)

 

Politiche per i resi merce (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)

Testi di Giosuè Musca, Raffaele Licinio, Massimiliano Ambruoso, Lucia A. Buquicchio, Marisa Depascale, Simona Pontrelli, Stefania Mola.

 

Un altro libro su Castel del Monte? Sì, ma questo è un libro per molti aspetti diverso. La chiave di lettura che esso propone è la storia, la centralità della ricerca storica, delle sue metodologie e dei suoi strumenti d’analisi. I saggi che vi sono raccolti muovono dall’esigenza «di restituire a Castel del Monte la sua ricchezza di maniero dai molteplici segni e dalle molteplici funzioni, anzi, ancor più e ancor prima, la sua stessa natura di “castello medievale”, due termini che nell’ultimo ventennio, in relazione all’ottagono federiciano, sono stati dapprima banalizzati, quindi caricaturizzati, poi definitivamente accantonati o negati. Ribadire che il castrum di Santa Maria del Monte, Castel del Monte, omen nomen, è un edificio castellare, un magnifico castello polifunzionale, voluto da un imperatore vissuto nel secolo XIII, costruito con tecniche duecentesche e non estraneo al più vasto sistema castellare perfezionato dallo Svevo come strumento di governo, può apparire operazione superflua. In sé, lo è certamente: la sua indispensabilità s’impone in relazione e reazione alla inarrestabile marea di scritti che, l’uno dopo l’altro, hanno progressivamente decontestualizzato la natura dell’edificio, in una incredibile catena di travisamenti, conclusioni visionarie, errori e stereotipi che si perpetuano di volume in volume, giustificandosi l’un l’altro».

Scheda tecnica

Pagine
190
Anno di pubblicazione
2002
Formato
24x30 ril. con sovraccoperta e cofanetto
Illustrazioni
a colori