Cookie Policy

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
L'acchiappanuvole
  • L'acchiappanuvole

L'acchiappanuvole

10,00 €
Tasse escluse

Giorgio Saponaro

ISBN: 9788867173754

Quantità

Ristampa anastatica, III edizione, prefazione di Nicola Chiaromonte

In questo romanzo si narra di un uomo che, costretto in una stan­za d’ospedale, ricorda fatti e atti della propria vita.

Ricorda, ma anche divaga, immagina, sogna; e fra i ricordi, le divagazioni, le fantasie e i sogni, non si sa bene cosa sia reale e che cosa inventato, o prodotto dal delirio; il quale, poi, più che un delirio, è una specie di folie douce la cui andatura rimarrà il tratto caratteristico non solo dello stile di Saponaro, ma del suo atteggiamento interiore. Si racconta, in questo libro, di un ragazzo, di un giovane, di un uomo, dei suoi giochi, delle sue compagnie e scorribande, e soprattutto delle sue esplorazioni e avventure nel regno dell’eros; vi si descrivono senza mezzi termini le sue opere e operazioni carnali; e con le sue, quelle di altri; vi appaiono diverse figure di donne, tutte guardate dall’ossessione del desiderio, tutte più o meno spogliate, accarezzate e possedute; insomma il mondo di quello che ormai s’è convenuto di chiamare il “sesso”, non potendosi, a quanto pare, parlare veridicamente e sensatamente d’amore, da parte di noi uomini moderni; l’amore, infatti, è un intrico, una pazzia, un empito lirico, un vortice di sentimenti, desideri e idee, uno stato di volta in volta tenebroso o luminoso, mentre il sesso è semplicemente uno scopo, un atto e un fatto e, al contrario dell’amore, si sa sempre che cosa sia e che cosa voglia.

Ma non c’è soltanto il sesso, nell’Acchiappanuvole. C’è l’acchiappanuvole lui stesso, il protagonista, l’autore. Il quale, parlando come parla, un linguaggio quanto mai realistico e diretto, dà poi al suo dire un movimento singolarmente irreale, quasi non stia narrando cose viste e fatte, ma sogni, miraggi e incubi. E infatti, miraggi e incubi, si trasformano appena eseguiti, tutti gli atti del protagonista, come è appunto il caso della vita realisticamente vissuta.

Scheda tecnica

Pagine
166
Anno di pubblicazione
2018
Formato
13x20, brossura con alette
Argomento
Narrativa

Scarica

L'acchiappanuvole

La Gazzetta del Mezzogiorno, 11-05-2018

Scarica (519.06k)

Potrebbe anche piacerti