Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
Enrico Pispisa. Dalla storia alla memoria
  • Enrico Pispisa. Dalla storia alla memoria

Enrico Pispisa. Dalla storia alla memoria

20,00 €
Tasse escluse

a cura di Pietro Dalena e Biagio Saitta

ISBN: 9788867171378

Quantità

Contributi di Paola Carnevale, Pietro Dalena, Alessandro Di Muro, Cosimo Damiano Fonseca, Marco Leonardi, Antonio Macchione, Erminia Nucera, Emanuele Piazza, Biagio Saitta, Francesco Paolo Tocco, Carmelina Urso, Elisa Vermiglio.

 

Non c’è dubbio che Enrico Pispisa abbia scritto molto su Federico e che, con il passare degli anni il suo interesse sul personaggio sia andato costantemente crescendo, fin quasi alla fine dei suoi giorni. I numerosi contributi contenuti in Medioevo fridericiano, come pure le voci elaborate per l’Enciclopedia fridericiana lasciano immaginare l’intenzione di un’opera organica su Federico di Svevia re di Sicilia che, se portata a compimento avrebbe coagulato tutto il vissuto storiografico di Pispisa. In essa, infatti, avrebbero trovato completa e coerente collocazione tanto lo studio appassionato delle cronache del Regnum, quanto l’iniziale amore, poi stemperato in malinconico e critico affetto, per Messina, la Sicilia e il Mezzogiorno, quanto ancora l’inserimento della vicenda fridericiana in una più organica cornice italiana, come pure, soprattutto, la continua riflessione di mai rinnegata ascendenza crociana sul senso della storia. È attorno a questo impegnativo e stimolante progetto irrealizzato che si addensa il lascito problematico di Enrico Pispisa. Qualcuno saprà raccoglierlo?

Scheda tecnica

Pagine
276
Anno di pubblicazione
2014
Formato
17x24, brossura con alette
Collana
Supplementi. Per una storia del territorio del Mezzogiorno, 4
Illustrazioni
b/n e colore

Scarica

L'ultimo viaggio di Federico II

La Gazzetta del Mezzogiorno, lun 10-09-2018

Scarica (387.03k)