Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.


Ok
Mòòò...c'sì zamp! Mòòò..quanto sei grezzo!
  • Mòòò...c'sì zamp! Mòòò..quanto sei grezzo!

Mòòò... c'sì zamp! Mòòò... quanto sei grezzo!

10,00 €
Tasse escluse

Francesco Saccente

ISBN: 9788880828761

Quantità

Lo zampo, o meglio, “il zampo”, rappresenta, in maniera primitiva ed immediata, la libertà. Liberi di essere, e non sentirsi, diversi nei gusti, nel quotidiano, ed in ogni atteggiamento che possa sottolineare la propria identità. Lo zampo non necessita di sostegno psicologico, è rumorosissimo, ma sociale. Lo zampo ama giocare, ma è leale. Lo zampo è semplice, ma autentico. Vive insieme agli altri, si preoccupa degli altri: in una parola è da preferire a quanti, soli ed afflitti, meditano e praticano la cattiveria verso gli altri  per tentare di compensare la propria insoddisfazione. Lo zampo non è omologabile. Lo zampo è felice. E soprattutto lo zampo è universale. Lunga vita agli “zampi”: alle loro auto e motorette, ai loro occhialoni da 24 pollici, ed ai tagli di capelli svasati, alle loro scarpe in pura plastica, ai loro sorrisi da bimbi (dalla prefazione di Alfonso Palieri).

Scheda tecnica

Pagine
180
Anno di pubblicazione
2010
Formato
15x21